L’Austria è un paese delle meraviglie per il lupo?

Qui di seguito riportiamo l’intervista fatta a David Gerke, allevatore svizzero, sul sito Kurier.at

 

David Gerke si impegna per una convivenza coi lupi in Svizzera. Anche l’Austria si deve adattare all’ulteriore diffusione dei lupi. I problemi di caccia in Austria sono a sé stanti. Questa è la valutazione di David Gerke. È presidente del “Gruppo Lupo Svizzera”, che ha condotto campagne per la protezione e il ritorno dei lupi per anni.

Pastore, Cacciatore, Guardiano del Lupo. David Gerke combina nella sua persona tre funzioni che sembrano difficili da conciliare: quale “protettore di lupi” egli è anche cacciatore e pastore in Svizzera, dove i lupi hanno cominciato ad arrivare da alcuni decenni, anticipando l’esperienza per l’Austria, dove nel 2016 un gruppo si è stabilito nel Waldviertel.

KURIER: Conosce la situazione in Austria?

Gerke: Osservo con attenzione la situazione in Austria.

K: Crede che il numero di lupi aumenterà in Austria?

G: Sì. I quantitativi di cervi tenuti alti con troppa alimentazione, creano un vero paese delle meraviglie per i lupi in Austria. Con questa forma di gestione dei cervi, stanno emergendo gravi conflitti.

K: Cosa sta facendo in modo diverso la Svizzera qui?

G: In Svizzera, i cervi possono essere nutriti solo in casi eccezionali, in Austria questa è spesso la regola.

K: Conoscete gli attuali stock di cervi?

G: La popolazione di cervi nelle province austriache del Tirolo e del Vorarlberg, al confine con la Svizzera, è circa il 30% più alta nella stessa zona rispetto al cantone dei Grigioni, dove i 15.000 capi presenti si avvicinano al massimo sopportabile.

K: In Austria si spingono i cervi in cosiddette riserve invernali (Wintergatter). Potrebbero essere aree di sostentamento per i lupi?

G: Da noi non esistono queste aree.

K: Quali cambiamenti devono aspettarsi i cacciatori?

G: La presenza del lupo modificherà i comportamenti della selvaggina e il cacciatore dovrà tenerne conto.

K: Faccia un esempio?

G: La presenza in determinati orari o in certi luoghi di cervi o caprioli sarà meno probabile. Il cervo, ad esempio, potrebbe spostare le aree di accoppiamento e non starà più in grandi branchi.

K: Anche il lupo porta benefici?

G: Aiuta a ridurre una crescita eccessiva e a garantire una popolazione di selvaggina sana. Ad esempio, può aiutare a risolvere il problema del cervo colpito dal TBC nel Vorarlberg. Perché il lupo svolge molto bene la sua funzione di selezione biologica nella gestione della fauna selvatica.

K: Il numero di caprioli e cervi non diminuisce in modo significativo?

G: Da noi, in Svizzera, gli animali selvatici non sono scomparsi. Sono però più sani. I camosci ritornano nelle alture per cui sono fatti. Tuttavia, non è possibile determinare un calo della selvaggina.

K: Che aspetto avrà nell’Austria orientale?

G: La conversione nelle pianure dell’Austria non sarà così difficile per i proprietari di bestiame come nelle Alpi. Proteggere le mandrie in situazioni montuose è estremamente dispendioso in termini di tempo e di manodopera. Il bestiame da pascolo libero si trova solo in piccola parte nell’Austria orientale. Qui le recinzioni esistenti possono spesso essere facilmente adattate per essere sicure contro il lupo.

Prede Lupo

 

L’alimentazione dei lupi:

Reh: capriolo (52,1%)

Rothirsch: cervo (24,7%)

Wildschwein: cinghiale (16,3%)

Hase: lepri (3,4%)

Damhirsch: daino (1,5%)

Sonstiges: altro (1,2%)

Nutztiere: animali d’allevamento (0,8%)

 

Link Originale: https://m.kurier.at/chronik/oesterreich/oesterreich-ist-schlaraffenland-fuer-woelfe/246.037.142

 

Traduzione: Massimo Mobiglia e Claudine Giovannoni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...